LICEO STATALE "A.MANZONI" LATINA
Latina Via Magenta - Tel 0773 663550 - Fax 0773/663755
e-mail: ltpm030007@istruzione.it
home>>
Funzione Strumentale AREA 1 (POF)

PIANO DI LAVORO FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1:

 

“GESTIONE DEL PIANO DELL’OFFERTA FORMATIVA”

 A.S. 2010/2011

 Prof.ssa Anna SANTORO

  I compiti della F.S. dell'area 1 sono connessi alla gestione del POF, e quindi tale funzione ha la regia del complesso di azioni finalizzate all'elaborazione, attuazione e valutazione del POF.

Azioni queste, nate dall’esigenza di attuare le finalità istituzionali della Scuola dell’Autonomia, che permettono la realizzazione di percorsi formativi individualizzati e caratterizzanti, per poter raccogliere e meglio rispondere alle esigenze del contesto culturale, sociale ed economico in cui l’istituto opera.

 Considerato che il POF costituisce uno strumento operativo dinamico e flessibile che spesso va rivisitato e assoggettato a modifiche soprattutto in relazione alle verifiche che dovranno essere effettuate in itinere, si presuppone che la figura di riferimento abbia

COMPETENZE di tipo progettuale, organizzative - gestionali, di ricerca-azione e di coordinamento con gruppi di lavoro.

La sottoscritta, infatti, lavorerà in stretto collegamento con i team operativi, il Dirigente scolastico, la collaboratrice vicaria,  i singoli docenti, i dipartimenti e le commissioni, i vari referenti dei progetti, il referente dell’orientamento in entrata e con le altre F.S., creando sinergie e collegamenti tra tutte le componenti dell’istituto.

 OBIETTIVI

GENERALI

  • cercare di controllare e mantenere il sistema di coerenza interna del POF;
  • garantire il rispetto delle procedure dei criteri definiti;
  • documentare l'iter progettuale ed esecutivo;
  • predisporre il monitoraggio la verifica finale.

 SPECIFICI:

§ elaborazione revisione e integrazione POF presente in istituto:

§ redazione bozza POF dell’Istituto; 

§ redazione POF dell’Istituto che dovrà essere presentato al Collegio dei Docenti per la

 relativa approvazione;

§ revisione e integrazione Regolamento d’Istituto;

§ attuazione POF:

§ Gestione, monitoraggio e verifica in itinere sulle attività previste nel POF;

§ Verifica e coordinamento fra POF in formato cartaceo, POF in rete e documentazioni

 pubblicate dall’Istituto come estrapolazione POF;

§ Diffusione del POF presso il personale interno alla scuola e le famiglie degli studenti;

§ valutazione POF:

§ Predisposizione e gestione di questionari tendenti a monitorare l’azione educativa, didattica,organizzativa e operativa dei vari soggetti operanti all’interno della scuola al fine di rimuovere eventuali disfunzioni.

 METODO

 Come metodo di realizzazione si utilizza quello offerto dalla Ricerca - Azione: 

ANALISI DEI BISOGNI

PROGETTAZIONE DELL’INTERVENTO

ATTUAZIONE DELL'INTERVENTO

VALUTAZIONE DEI RISULTATI

 Con esso vengono gestiti tutti gli interventi di varia natura in relazione alle problematiche che si incontreranno durante l’anno scolastico.

PIANO DI INTERVENTO

TIPOLOGIA DI INTERVENTO

 CONTENUTI/ ATTIVITÀ

MODALITA’

REVISIONE, INTEGRAZIONE E STESURA DEL POF 2010-11

· predisposizione di appositi strumenti per  la rilevazione dei bisogni territoriali in modo da poter meglio definire così gli obiettivi primari;

· aggiornamento, revisione e integrazione del POF 2010-2011 relativa ai cambiamenti del contesto ambientale e introduzione dei nuovi licei

· rilevazioni in merito alla composizione delle classi;

· rilevazione dei progetti da realizzare sulla base alle delibere del Collegio Docenti;

· raccolta e inserimento dei nuovi contenuti disciplinari (nuclei fondanti) per le classi prime del nuovo ordinamento

· individuazione dei profili formativi e dei percorsi scolastici dei quattro nuovi indirizzi;

· reperimento dei dati necessari presso uffici della scuola;

· presa visione dei nuovi incarichi per la redazione del nuovo organigramma;

· incontri e definizioni con DS e/o collaboratrice vicaria

· interazione con le altre Funzioni Strumentali;

· incontri e definizioni lavorative con i responsabili di dipartimento - responsabili disciplina - responsabili progetti;

· predisposizione della modulistica per l’inserimento nel POF dei progetti d’istituto, della relativa scheda finanziaria e dei nuclei fondanti delle classi prime

· Redazione ed emanazioni di circolari rivolte ai docenti per materiale da inserire nel POF

verifica:

approvazione del Collegio dei Docenti e del Consiglio di Istituto

Referenti:

ufficio di Dirigenza - responsabili di disciplina- Dipartimento – Progetti –Laboratori - Funzioni Strumentali –personale di segreteria

Tempi: 

settembre - novembre

 RIELABORAZIONE, REVISIONE E INTEGRAZIONE DEL REGOLAMENTO D’ISTITUTO

 Revisione del regolamento d’istituto in modo da adeguarlo alla normativa vigente, alla luce anche del patto educativo di corresponsabità e del regolamento di disciplina approvati nello scorso a.s..

 lavoro in team con alcuni docenti di discipline giuridiche per il nuovo assetto del regolamento d’Istituto

verifica:

approvazione del Consiglio di Istituto

Tempi: 

novembre-dicembre

ATTUAZIONE DEL POF 2010-11

· controllo delle fasi progettuali delle attività e dei livelli di coerenza con l’impianto complessivo del POF;

· coordinamento delle attività necessarie per la realizzazione dell’Offerta Formativa.

· Continuo rapporto con la referente dell’orientamento in entrata per la presentazione del POF alle scuole medie

· raccolta e tabulazione dei dati raccolti

· diffusione dei risultati

· diffusione del nuovo regolamento d’istituto

· riunioni con i diversi responsabili;

· coordinamento delle commissioni operanti in istituto;

· interazione con le altre Funzioni Strumentali.

· pianificazione delle risorse interne;

· supporto alla realizzazione delle attività presenti nel piano;

· Attività di informazione e di promozione sulle caratteristiche e le attività didattico educative del nostro Istituto con gli alunni delle scuole medie della provincia attraverso la commissione orientamento

Verifica:

documentazione prodotta

Tempi:

intero anno scolastico

Referenti:

ufficio di Dirigenza - responsabili di Disciplina - Dipartimento- Progetti-Laboratori, docenti Funzioni Strumentali, personale di segreteria.

VERIFICA DELLE ATTIVITA’

· analisi e monitoraggio delle attività presenti nel POF mediante strumenti concordati con le altre funzioni strumentali

· predisposizione di apposite procedure e strumenti  per il controllo dei livelli di coerenza della progettazione curriculare con l’impianto complessivo del POF

· questionari di valutazione del Sistema Scolastico elaborati dall’INVALSI

· monitoraggio delle attività attraverso

· compilazione questionari.

· Adeguamento del P.O.F. sulla base dei bisogni emersi perché il POF sia sempre più rispondente alle attese dell’utenza

verifica:

elaborazione e diffusione dei dati e dei risultati sullo svolgimento dei progetti;

invio questionari INVALSI.

Referenti

ufficio di Dirigenza - responsabili di Disciplina - Dipartimento- Progetti-Laboratori, docenti Funzioni Strumentali, personale di segreteria.

Tempi

intero anno scolastico.

date stabilite dall’INVALSI.

VALUTAZIONE

· Il processo di valutazione della qualità dell’Offerta Formativa coinvolgerà i destinatari del servizio scolastico (famiglia a alunni), gli erogatori(scuola) e altri interlocutori coinvolti nel processo formativo (Comune, Provincia, ASL…) per verificare dell’Offerta Formativa:

· efficacia;

· efficienza;

· gradimento.

 Oggetto di osservazione e valutazione saranno:

· aspetti organizzativi della scuola;

· funzionalità di strutture e attrezzature;

· significatività e funzionalità delle risposte formative(attività curriculari ed extra) ai bisogni culturali e sociali dell’utenza.

· programmazione di interventi migliorativi sulla base delle criticità emerse

· valutazione delle risultanze dei progetti

· supporto, per la parte di competenza, al Progetto Qualità d’Istituto.

· monitoraggio tramite somministrazione di questionari a genitori - alunni- personale scolastico;

· analisi delle relazioni conclusive dei responsabili delle attività ;

· elaborazione dei dati per appurare la ricaduta delle attività sugli alunni e individuare elementi utili per la scelta delle attività del prossimo anno scolastico;

· diffusione dei risultati;

· analisi dei risultati di fine anno: promozioni, maturati e loro votazione, debiti, bocciature, abbandoni;

· compilazione di questionari elaborati da INVALSI-INDIRE.

verifica:

dati e risultati sullo svolgimento delle attività;

elaborazione dei risultati finali degli alunni;

invio questionari a INVALSI-INDIRE.

Tempi:

date decise dall’INVALSI;

in itinere e a fine anno.

Referenti

ufficio di Dirigenza - responsabili di Disciplina - Dipartimento- Progetti-Laboratori, docenti Funzioni Strumentali, personale di segreteria RGQ, DSGA, ufficio tecnico, collaboratori scolastici.

DIFFUSIONE DEL POF

· pubblicazione e aggiornamento del POF sul sito dell’Istituto in formato cartaceo

· consegna del POF agli uffici e al personale ausiliario per metterlo disposizione dell’utenza e di tutto il personale scolastico;

· stampa del POF;

· presentazione a genitori e alunni;

· consegna del materiale per una ottimale fruizione del POF in rete alla F.S. Area 2.

Tempi

settembre - novembre

Referenti:

Funzione Strumentale Area 2- Assistente tecnico..

 CURA DEI RAPPORTI TRA I DOCENTI, GLI UFFICI DI SEGRETERIA E DI DIRIGENZA, IL PERSONALE

 · Valorizzazione delle risorse professionali ed umane

· Individuazione e rimozione dei problemi che possono ostacolare il sereno lavoro per l’attuazione dell’Offerta Formativa dell’istituto

· Ampliamento e valorizzazione dei processi comunicativi

· Collaborazione finalizzata al miglioramento dell’ambiente di lavoro, del potenziamento e dell’efficacia del processo di comunicazione e quindi della qualità del servizio scolastico.

Tempi :

intero anno scolastico

PIANI di LAVORO
Funzione Strumentale AREA 1 (POF)
Funzione Strumentale AREA 2 (Tecnologie e Comunicazione)
Funzione Strumentale AREA 3 (Sostegno agli alunni)
Funzione Strumentale AREA 4 (Rapporti scuola/enti esterni)
Funzione Strumentale AREA 5 (Sostegno metodologico-didattico ai docenti)