LICEO STATALE "A.MANZONI" LATINA
Latina Via Magenta - Tel 0773 663550 - Fax 0773/663755
e-mail: ltpm030007@istruzione.it
home>>
Funzione Strumentale AREA 3 (Sostegno agli alunni)

PIANO DI LAVORO della FUNZIONE STRUMENTALE
 AREA 3 : “SOSTEGNO AGLI ALUNNI”
 
A.S. 2010/2011
 
Prof.ssa Manuela MONTI

L’attività della funzione strumentale “rapporti con gli studenti” si realizza attraverso varie modalità di intervento che vengono riportate nel Piano di Sviluppo con lo scopo di raggiungere gli obiettivi sotto indicati. Mentre per la gestione delle varie tipologie di relazioni interpersonali si utilizzano le competenze comunicative conseguite nel corso della propria esperienza professionale. Inoltre il lavoro svolto in sinergia con le altre funzioni strumentali e il miglioramento dell’azione didattica hanno lo scopo generale di favorire la crescita integrale dell’allievo.

OBIETTIVI

 Gli obiettivi per il corrente anno scolastico sono:

  •  Sostegno agli alunni frequentanti il nostro Istituto.
  •  Orientamento post-diploma.
  •  Attività integrative riguardanti i Corsi di recupero, la sportello didattico, le Verifiche dei Debiti Formativi, la promozione delle eccellenze.
  •  Collaborazione con i Progetti avviati dall’Istituto.
  •  Continuità e orientamento con la scuola media inferiore.

COMPETENZE

 Vengono utilizzate le COMPETENZE COMUNICATIVE DI BASE:

o competenza descrittiva

o competenza rappresentativa

o competenza di feed-back

o risposta empatica.

  •  Tecniche per l’analisi delle organizzazioni.
  •  Utilizzo di tecniche analitiche e creative nella elaborazione di un Piano di Azione.

METODO

Come metodo di realizzazione si utilizza quello offerte dalla Ricerca-Azione (R-A).

Il suo obiettivo è quello di fornire uno strumento per ANALIZZARE e MIGLIORARE il comportamento insegnante. Esso è uno strumento di AUTO-OSSERVAZIONE e di MODIFICAZIONE del comportamento insegnante.

Diagramma del metodo R-A

1 ANALISI   dei BISOGNI

2 PROGETTAZIONE dell’INTERVENTO EDUCATIVO

3 ATTUAZIONE   dell’ INTERVENTO

4  VALUTAZIONE   dei   RISULTATI

 Con esso vengono gestiti tutti gli interventi di varia natura in relazione alle problematiche che si incontreranno durante l’anno scolastico.

Il metodo viene applicato per la prima volta in Italia intorno alla metà degli anni 70. Ne è l’esperienza condotta nel 1974 da Pellerey insieme ad un gruppo di insegnanti della Mathesis.

ATTIVITA’ attraverso cui si ritiene di raggiungere gli obiettivi

  •  Curare i rapporti tra l’Ufficio di Dirigenza e gli alunni.
  •  Supportare gli alunni, i rappresentanti di classe e di Istituto nelle varie iniziative di tipo culturale offerte dalla scuola e nello svolgimento delle assemblee di classe e di Istituto, nelle elezione dei rappresentanti di classe (componente alunni).
  •  Collaborare con le altre Funzioni Strumentali, i Responsabili di Dipartimento e i referenti dei vari Progetti.
  •  Elaborare proposte per il miglioramento dell’azione didattica: verifiche debiti formativi (agosto/settembre) , Sportello didattico, Corsi di recupero estivi.
  •  Redigere le circolari che coinvolgono i docenti e gli studenti.
  •  Analizzare i risultati del superamento o meno dei debiti formativi.
  •  Analizzare i criteri per l’attribuzione del credito formativo.

VERIFICHE

Monitoraggio continuo tra l’Ufficio di Dirigenza, le altre Funzioni Strumentali, i Referenti dei vari Progetti, i Rappresentanti di Istituto e di classe degli Alunni.

REFERENTI

Referenti saranno tutte quelle figure con le quali è necessario interagire per il raggiungimento dei singoli obiettivi. Ufficio di Dirigenza, Responsabili di Dipartimento, Coordinatori di Progetto e di Classe, Funzioni Strumentali, Docenti, Rappresentanti degli Studenti, Consulenti Esterni, Istituzioni, Enti Pubblici e Privati.

PIANO DI SVILUPPO

TIPOLOGIA di INTERVENTO

CONTENUTI

MODALITA’

Sostegno agli alunni

La funzione strumentale è punto di riferimento per tutti gli studenti per problematiche o questioni di varia natura, nonché per ogni tipo di attività che li riguarda ( assemblee di classe e di Istituto, Manifestazioni, elezioni rappresentanti di classe, di Istituto, della Consulta Provinciale, spettacolo di Natale, Precetto Pasquale, carta dello studente “io studio”, Festa della Repubblica, ecc).

Contatti frequenti con gli alunni, i rappresentanti di Istituto e di classe avendo come obiettivo principale il valore educativo della scuola e i comportamenti adeguati da adottare in essa.

Verifiche:monitoraggio costante delle azioni intraprese dagli alunni.

Tempi:intero anno scolastico.

Orientamento post diploma

La funzione strumentale supporta gli alunni frequentanti il quinto anno dei nostri licei nella scelta dell’offerta formativa delle varie facoltà e professionale post diploma.

A tal fine organizza i seguenti interventi:

1. Partecipazione all’ORIENTA GIOVANI di Roma.

2. INCONTRO presso la sede dell’Università “la Sapienza” di Latina per un’informativa generale sui tipi di lauree esistenti.

3. Partecipazione all’OPEN DAY delle facoltà del territorio pontino.

4. INCONTRO, nel nostro Istituto, sul tema ‘IL CONCORSO ALLIEVI UFFICIALI’ della Guardia di Finanza.

5. Somministrazione di un QUESTIONARIO di orientamento completo per evidenziare nello studente le aree di studio a lui più idonee.

Coordinamento con i referenti e gli organizzatori delle varie iniziative.

Comunicazione tramite varie circolare

Distribuzione del materiale informativo riguardante l’offerta formativa dei principali Atenei italiani.

Verifiche: monitoraggio della funzione strumentale con tutti gli alunni coinvolti nelle varie iniziative.

Tempi:

1. Ottobre

2. Dicembre-gennaio

3. Marzo

4. Febbraio

5. Intero anno scolastico

Attività integrative

 

Sportello didattico(1):

la funzione organizza lo sportello didattico su richiesta da parte degli allievi in due periodi dell’anno scolastico:

- Novembre – dicembre

- Febbraio – marzo,

in relazione alle risorse finanziarie dell’Istituto.

 

Corsi di recupero estivi (2):

la funzione organizza, in relazione a quanto si stabilirà nei C.d.D.,  i corsi di recupero secondo i criteri stabiliti dalle normative vigenti e in relazione ai fondi stanziati dal MIUR. Dopo i risultati degli scrutini finali, dovranno essere attivati i corsi di recupero per le materie dove gli alunni hanno riportato la sospensione del giudizio di ammissione.

Corsi di approfondimento delle classi V (3):

si propone l’attivazione di corsi di approfondimento, avendo un numero massimo di ore.

Verifiche Debiti Formativi (4):

la funzione organizza i calendari delle prove di verifica e i turni di assistenza dei docenti.

1)In relazione alle valutazioni riportate dagli alunni durante il trimestre e nel pentamestre, si censirà la disponibilità dei docenti all’iniziativa, si comunicheranno le modalità di utilizzo e l’informativa alle famiglie. Si prepareranno i moduli di richiesta e il giornale del professore.

2)In relazione alle materie per cui gli alunni hanno riportato la sospensione del giudizio di ammissione, e ai criteri definiti nel C.d.D., si chiederà alle famiglie l’adesione ai C.R. per permetterne l’attivazione.

3)Il Consiglio di classe avrà cura di decidere come articolarli e quali materie d’esame privilegiare.

4) Preparare per ogni classe l’elenco degli alunni con le materie dove hanno riportato il giudizio di ammissione e i turni di assistenza dei docenti.

Organizzare la logistica delle aule in relazione al numero di alunni che si sottopongono alla verifica.

Verifiche: 1) monitoraggio settimanale del servizio offerto dallo sportello didattico. Relazione finale dei docenti.

2) 3)Relazione finale dei docenti

4) Scrutinio per coloro che hanno riportato la sospensione del giudizio di ammissione a giugno

Tempi: 1.  Novembre-Dicembre

 Febbraio-Marzo

  2.  Giugno – Luglio

 3. Marzo-Aprile

 4. Agosto- Settembre

 

 

COLLABORAZIONE CON ALTRI PROGETTI E COMMISSIONI

Progetto GLISE

La funzione strumentale lavora in stretto contatto con la responsabile del progetto e con le Responsabili di Dipartimento in modo da favorire l’integrazione degli alunni stranieri e sostenerli nell’apprendimento della lingua italiana.

Incontri con gli alunni.

Corso di sostegno allo studio.

Sportello di ricevimento.

Verifiche:monitoraggio costante con gli alunni stranieri, verifiche in itinere sul livello di profitto raggiunto da tali discenti.

Tempi:intero anno scolastico.

Progetto Disagio Giovanile

La funzione strumentale lavora in stretto contatto con la Collaboratrice Vicaria, responsabile del progetto e con le Responsabili di Dipartimento in modo da prevenire o fronteggiare casi di disagio giovanile.

Incontri con gli alunni.

Sportello di ricevimento.

Verifiche:monitoraggio costante delle azioni intraprese dagli alunni.

Tempi:intero anno scolastico.

Continuità e orientamento con la scuola media

La funzione strumentale collabora con la Commissione continuità e orientamento scuola media per prevenire il disagio scolastico nel passaggio tra la scuola media inferiore e i licei e favorire una continuità di obiettivi e contenuti.

Coordinamento della Commissione continuità e orientamento scuola media.

Attività di informazione e di promozione sulle caratteristiche e le attività didattico educative del nostro Istituto con gli alunni delle scuole medie della provincia.

Verifiche: monitoraggio dei docenti della Commissione, numero di iscrizioni alle classi prime.

Tempi: da ottobre a dicembre.

Commissione

Funzioni

Strumentali

La funzione strumentale collabora in sinergia con le altre funzioni strumentali dell’area 1,2.4,5.

Riunioni e continui contatti.

Tempi:intero anno scolastico.

 

 COLLABORAZIONE CON GLI UFFICI

Collaborazione con gli Uffici di Segreteria

 

La funzione strumentale, in collaborazione con il personale delle segreterie, predispone la modulistica riguardante: elenchi degli alunni, registro del professore del corso di recupero e dello sportello didattico e relativi allegati, calendario delle lezioni dei corsi di recupero, lettere di comunicazione scuola-famiglia.

Inoltre collabora alla stesura delle statistiche, aventi come oggetto i progetti da lei svolti.

 

 

Collaborazione con il personale di segreteria. Consultazione dei documenti della Segreteria.

Tempi : intero anno scolastico

Collaborazione con l'Ufficio di Presidenza e di Vicepresidenza

 

La funzione strumentale collabora per la redazione di circolari per l’attuazione di tutte le attività inerenti la funzione svolta.

Riunioni e continui contatti.

 

Tempi : intero anno scolastico





 

 

 

PIANI di LAVORO
Funzione Strumentale AREA 1 (POF)
Funzione Strumentale AREA 2 (Tecnologie e Comunicazione)
Funzione Strumentale AREA 3 (Sostegno agli alunni)
Funzione Strumentale AREA 4 (Rapporti scuola/enti esterni)
Funzione Strumentale AREA 5 (Sostegno metodologico-didattico ai docenti)